sábado, 10 de junio de 2017

Joseph Kosuth inaugura l'anno all'Accademia di Belle Arti di Bologna




Il padre dell'arte concettuale Joseph Kosuth e il maestro che ha trasformato le cose del mondo in fotografia Nino Migliori sono gli ospiti d'eccezione all'inaugurazione dell'anno accademico dell’Accademia di Belle Arti che si terrà venerdì 5 maggio (dalle ore 10).

L’artista americano terrà una lectio magistralis dal titolo “Material culture. Teaching art between theory and practice” (“Cultura materiale: insegnare l’arte tra teoria e pratica”). Maestro dell’arte concettuale e autore di celebri opere come Una e tre sedie, Kosuth è tra i protagonisti più significativi della seconda metà del ’900, e i suoi lavori fanno parte delle collezioni del MoMA di New York e dei più importanti musei mondiali dedicati al contemporaneo.
Joseph Kosuth inaugura l'anno all'Accademia di Belle Arti di Bologna
"Una e tre sedie", Kosuth
Il programma della mattinata prevede, in apertura, i saluti di Fabio Roversi Monaco, presidente dell’Accademia di Belle Arti, del direttore Enrico Fornaroli e di Raffaele Marra, presidente della Consulta degli studenti. Seguirà la consegna dei Diplomi ad honorem dell’Accademia Clementina: la storica istituzione bolognese, all’origine dell’attuale Accademia di Belle Arti, rinnova la tradizione e attribuisce quest’anno i suoi riconoscimenti al fotografo Nino Migliori e alla storica dell’arte Anna Maria Matteucci Armandi.
Joseph Kosuth inaugura l'anno all'Accademia di Belle Arti di Bologna
Nino Migliori
Nino Migliori donerà inoltre all’Accademia la sua opera Ulisse ed Euriclea. Si tratta della stampa in tiratura limitata di venti pezzi di una fotografia realizzata “a lume di candela” da Migliori: il soggetto è il bassorilievo in gesso realizzato nel 1810 dallo scultore bolognese Giovanni Putti, opera che fa parte della gipsoteca dell’Accademia. Questo lavoro di Migliori rientra nel suo più ampio progetto di ricerca sulla visione, che lo ha portato dal 2006 a fotografare numerose opere scultoree utilizzando come unica fonte luminosa la luce di una candela.
Joseph Kosuth inaugura l'anno all'Accademia di Belle Arti di Bologna
Neon, Kosuth
Nel pomeriggio alle 16.30, sempre in Aula Magna, Joseph Kosuth parlerà nuovamente del suo lavoro artistico, in un dialogo condotto dal docente dell’Accademia Guido Molinari. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

L'Accademia:
 iscritti in crescita. Sono 1.816 gli studenti iscritti quest’anno ai 23 corsi in Accademia, tra triennali di primo livello e biennali. La cifra fa registrare ancora un aumento rispetto ai 1.731 studenti dell’anno precedente. E sono ben 329, circa un sesto del totale, gli studenti stranieri provenienti da Paesi extra-europei che hanno scelto Bologna per diplomarsi in Belle Arti. Tra loro 201 studenti di nazionalità cinese.

No hay comentarios:

Publicar un comentario


BLANCA ORAA MOYUA